• Arcobaleno

Cosa facciamo

Durante la giornata al nido, ai bambini verranno proposte diverse attività a seconda della loro età e della loro personale predisposizione.

Si alterneranno attività ludiche destinate al movimento (psicomotricità e conoscenza del corpo), alla manualità (travasi, manipolazione, esperienze sensoriali, costruzioni), alla creatività (percorsi sensoriali), allo sviluppo cognitivo (lettura di fiabe, filastrocche, esplorazione personale di libri, avvicinamento alla musica con l'ascolto di canzoni e la possibilità di sperimentare l'utilizzo di strumenti musicali, travestimenti, gioco simbolico), allo sviluppo emotivo (attività volte a far conoscere e comprendere le principali emozioni e le conseguenti sensazioni che suscitano per interiorizzarle).

Noi educatrici dell'asilo nido "L'arcobaleno" crediamo, anche, nell' importanza di familiarizzare con la lingua inglese già in tenera età, in quanto come ci insegna la pedagogista Montessori, i bimbi della fascia di età 0-3 possiedono delle "menti assorbenti" e anche se ancora non riescono a parlare impareranno ben presto a riprodurre delle paroline anche in lingua straniera con maggior facilità,avvantaggiati da un forte senso di musicalità.

AL NIDO,PER L'INGLESE,NOI CI AFFIDIAMO A...."ENGLISH IS FUN"!

Apprendere due lingue contemporaneamente si può.

Recenti studi in campo internazionale hanno dimostrato che il bilinguismo rappresenta una risorsa importantissima per il bambino, fornendo benefici sia culturali che linguistici.

 

La scelta di introdurre all’asilo nido la lingua inglese permette,infatti, ai bambini di ampliare il loro mondo sonoro e il loro mondo fonetico, in quanto sono completamente in grado di riconoscere ed emettere suoni che non appartengono alla lingua italiana. Questo perché sono in pieno periodo sensitivo del linguaggio e dunque per loro imparare altri suoni è semplice.

 

La nostra proposta, il laboratorio monosettimanale, viene vissuto dai bambini come un gioco,

perché imparano la lingua attraverso canzoni, ascoltando favole, eseguendo giochi e facendo ricorso a schede didattiche appositamente create, e dai genitori come un’opportunità in più data ai propri figli per imparare una lingua che ai piccoli sarà utile per tutta la loro vita.

Il laboratorio è tenuto da un’insegnante, proveniente dalla scuola English is fun, che utilizza solo l’inglese nell’interazione con i bambini, e questo aiuta molto i piccoli nell’apprendimento. In questo modo, infatti, i bambini potranno imparare una seconda lingua naturalmente, senza sforzi e senza bisogno di un’istruzione esplicita, ma attraverso quello che per loro è un gioco.

 

L'importanza delle figure genitoriali

 

Nel principio della trasparenza il nostro nido garantisce incontri collettivi con i genitori, in cui viene illustrato il percorso annuale studiato dal gruppo educativo, caratterizzato da un programma dettagliato e scandito per i diversi momenti dell'anno, gli obiettivi e le strategie per raggiungerli.

Gli incontri sono distribuiti durante l'anno in tre periodi:

- INIZIO SETTEMBRE: questa riunione, tra famiglia ed educatore, ha lo scopo di informare la stessa sulle modalità, sul significato, sui tempi e sull’organizzazione dell’inserimento, per un ingresso sereno del bambino al nido

- NOVEMBRE-DICEMBRE: questa riunione ha lo scopo di informare i genitori sul percorso, ormai concluso, degli inserimenti, e sulle attività già svolte e quelle da svolgersi durante l'anno

- GIUGNO: questa riunione è un momento di verifica, sia per gli educatori, sia per i genitori, riguardo il lavoro svolto dal gruppo di bambini e il raggiungimento o meno degli obiettivi prefissati all'inizio dell'anno.

Per avere un migliore inquadramento del bambino, da parte dell'educatrice, e del servizio, da parte del genitore, prima dell'inserimento al nido la famiglia incontra le educatrici.

Questo è fondamentale per la realizzazione di un rapporto di fiducia e di collaborazione fra famiglia e nido stesso.

Per i genitori è sempre possibile, nel corso dell’anno, richiedere momenti di confronto individuale con le educatrici, per avere informazioni dettagliate sulle attività e per approfondimenti sulla crescita del bimbo.

Un altro momento individuale con l’educatrice verrà richiesta dal personale educativo prima dell’ingresso alla scuola dell’infanzia, come sintesi dei momenti più significativi del percorso al nido; in questo momento poi sarà possibile consegnare al genitore un questionario da compilare per poter migliorare il servizio.

Il PERSONALE EDUCATIVO si manterrà sempre a completa disposizione dei genitori e dell'adulto di riferimento per qualsivoglia chiarimento e/o informazione.

Chiediamo, inoltre, il consenso per l'utilizzo di materiale fotografico e la ”creazione” di riprese video per documentare ulteriormente i progressi del vostro bambino. Alla fine dell'anno scolastico verrà consegnato un questionario anonimo di gradimento, che una volta compilato , ci permetterà di comprendere meglio le vostre esigenze, i nostri punti forti e quelli deboli, così da poter migliorare il servizio che offriamo.


L'inserimento al nido

 

L'inserimento al nido rappresenta un momento estremamente delicato all'interno del rapporto madre-bambino, perché coinvolge nuove figure di riferimento e determina il raggiungimento di un nuovo equilibrio relazionale che coinvolgerà madre, educatore e bambino.

Nel nostro nido è previsto un PERCORSO INDIVIDUALIZZATO, che avrà inizio con un PRIMO COLLOQUIO INDIVIDUALE con i genitori, nel quale sarà possibile conoscere la futura educatrice di riferimento che accompagnerà il bambino nel suo cammino di crescita e dove, viceversa, l'educatrice stessa avrò modo di scoprire il carattere del bambino e le sue abitudini all'interno del nucleo famigliare.

In base a quanto emerso in questo primo incontro, e tenendo conto delle esigenze della famiglia, si potranno ipotizzare tempi e modalità di INSERIMENTO, che verranno man mano verificate, e se necessario modificate, in base alla reale esperienza relazionale tra bimbo ed educatrice.

Per favorire un migliore ambientamento del bambino all'interno del nuovo contesto è richiesta la presenza di una figura genitoriale o di un adulto di riferimento, per i primi giorni, questo per agevolare la conoscenza dell'ambiente, favorire la costruzione di legami di fiducia e soprattutto agevolare la delicata fase del distacco.

 

ASILO NIDO L'ARCOBALENO | 21, Via Negrelli - 20900 Monza (MB) - Italia | P.I. 07910570964 | Cell. +39 339 4536864 | federica.arosio@live.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy